Home / Formazione / Formazione Aziendale / Come riuscire a gestire le emozioni nel lavoro?

Come riuscire a gestire le emozioni nel lavoro?

Come riuscire a gestire le emozioni nel lavoro?

Siamo umani, è normale provare emozioni e non è possibile scegliere cosa provare e cosa non provare.

Se da un lato reprimerle porta a disfunzioni emotive, saperle gestire al meglio ci aiuta a migliorare nella vita lavorativa e in generale nelle relazioni interpersonali sia con colleghi che con capi o clienti.

Come gestire le emozioni sul lavoro

Ogni professione ha il suo lato emotivo ed aogni persona affronta  anche a livello emotivo il lavoro svolto. Ognuno di noi ha potuto vivere nel corso della propria esperienza lavorativa, diversi stati d’animo e momenti emotivamente positivi e negativi

Siamo o saremo tutti coinvolti nel doversi relazionare con altri simili in contesti lavorativi.

Essere in grado di conoscere, comprendere e gestire le emozioni proprie e altrui ci continuare sempre dritto in qualsiasi ambito della nostra vita, comprendendo al meglio l’altro e relazionandoci in modo costruttivo e consapevole.

L'”Intelligenza Emotiva”

Si tratta di un semplice concetto: intelligenza emotiva: “un aspetto di intelligenza legato alla capacità di provare emozioni, riconoscerle e viverle in modo consapevole”.

Si può anche distinguere in 5 caratteristiche fondamentali:

  1. Essere consapevoli di se stessi e delle proprie emozioni: riconoscere le emozioni e capire le cause scatenanti;
  2. Il controllo emotivo: si tratta della capacità di utilizzare le proprie emozioni per un fine ed essere in grado di controllarle e gestirle in modo consapevole;
  3. Essere motivati: riuscire a motivarsi con l’obiettivo di incanalare le emozioni verso il raggiungimento di un obiettivo;
  4. Essere empatici: riuscire a sentire e comprendere gli altri;
  5. Abilità sociale: essere capaci di gestire le relazioni interpersonali, comunicando in modo efficace.

Riuscire a capire i sentimenti e le emozioni proprie e delle persone che ci circondano, permette di orientare i comportamenti in progetti e obiettivi individuali e comuni.

Le emozioni, anche se talvolta cerchiamo di nasconderlo, sono fortemente presenti nel campo professionale oltre che personale.

Cosa significa saper gestire le emozioni?

Saper gestire le emozioni è una delle competenze più importanti che puoi acquisire nella vita.

Non essere in grado di intervenire sul proprio stato emotivo significa essere in balia di forze interne e i risultati possono essere dannosi o limitanti nelle cose di tutti i giorni.

Fortunatamente sul proprio stato emotivo si può intervenire con più tecniche e in diversi piani.

3 cose da evitare nel gestire le emozioni

  1. EVITARLE: quando si prova un’emozione spiacevole, è naturale evitare la situazione o la persona/e che l’hanno evocata. Questo è limitante sia nella vita che nel tempo comportando un aumento della forza e dell’intensità dello stato emotivo evitato.
  2. RESISTERGLI: un’altra “abitudine” comune è quella di negare l’emozione opponendogli resistenza. Un approccio altamente controproducente in quanto la resistenza esercita una forza uguale o superiore a quella dell’emozione cui si resiste.
  3. IDENTIFICARTI CON ESSA:  C’è una sottile ma sostanziale differenza nel dirsi “sono arrabbiato/impaurito” dal dirsi “in questo momento sto provando rabbia/paura.”.

International Online University, per coloro che intendono capire come gestire le emozioni in ambito lavorativo, propone i seguenti corsi mirati:

Riguardo A admin

Guarda anche

Ansia da primo esame universitario? ecco 9 consigli per affrontarlo

Ansia da primo esame universitario? ecco 9 consigli per affrontarlo Hai iniziato il primo anno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *